Consiglio d'Istituto

Sottopagine

- Verbali

Il consiglio della scuola dura in carica tre anni scolastici ed è rinnovato entro il 31 ottobre successivo alla sua scadenza.

I rappresentanti del personale docente sono eletti dal collegio dei docenti, quelli del personale amministrativo, tecnico e ausiliario dal personale in servizio nel Circolo; quelli dei genitori degli alunni sono eletti dai genitori stessi. Il consiglio di circolo è presieduto da uno dei membri eletto a maggioranza dai suoi componenti.

Il Consiglio elegge nel suo seno una giunta esecutiva, composta da un docente, un impiegato amministrativo o tecnico ausiliario e da due genitori.
Della giunta fanno parte di diritto il Dirigente scolastico che la presiede ed il dirigente amministrativo che svolge anche funzioni di segretario della giunta stessa.

  • Il Consiglio di Circolo o di istituto, elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento.
  • Delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e dispone in ordine all’impiego dei mezzi finanziari per quanto concerne il funzionamento amministrativo e didattico del circolo o dell’istituto
  • Il consiglio di circolo, fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di interclasse e di classe, ha potere deliberante per quanto concerne l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola nei  limiti delle disponibilità di bilancio nelle seguenti materie: adozione del regolamento interno del circolo, acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnicoscientifiche e dei sussidi didattici, compresi quelli audio-visivi, le  dotazioni librarie, e l’acquisto di materiali di consumo occorrenti per la scuola., adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali.
  • Il Consiglio indica, altresì i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’adattamento dell’orario delle lezioni alle condizioni ambientali ed al coordinamento organizzativo, esprime parere sull’andamento didattico ed amministrativo del circolo.
  • Esercita le funzioni in materia di sperimentazione ed aggiornamento previste dagli articoli 276 e seguenti
  • Esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici ai sensi dell’art.94
  • Delibera,sentito per gli aspetti didattici il Collegio dei docenti, le iniziative dirette alla educazione della salute e alla prevenzione delle tossico dipendenze…

Nel caso di persistenti e gravi irregolarità o di impossibilità di funzionamento o di continuata inattività del consiglio della scuola, il dirigente scolastico regionale, provvede al suo scioglimento, nominando un commissario straordinario che resta in carica fino alla costituzione del nuovo consiglio.

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi.

Dettagli dei cookies